Skip to content

monasterocarpineto

Home
Mese di agosto PDF Stampa E-mail
Il mese di agosto con il suo caldo afoso e a volte torrido ci fa desiderare la frescura dei mesi invernali.

Intenzioni di preghiera:
 Generale:
Perchè le grandi scelte economiche e politiche proteggano le famiglie come un tesoro dell'umanità.

Vescovi:
Perchè le comunità cristiane, ristorate in questo periodo da tempi di spiritualità e di condivisione,
riscoprano l'urgenza di annunciare la gioia del Vangelo.

Per il clero:
Cuore di Gesù i tuoi sacerdoti proclamino il tuo Vangelo con la parola e con la vita.

Il corpo sembra far fatica, ma lo spirito ci tiene desti.
Allora verrebbe la tentazione di lasciarsi andare…ma conviene stare al passo con la nostra fede e darsi ogni giorno una motivazione forte per seguire il Signore.
Egli, infatti, non manca di farsi presente nei luoghi di mare, di montagna, di riposo, di relax.
Tramite la sua Parola ogni giorno ci segue, ci nutre, non ci lascia soli e senza nutrimento.
Le memorie e le feste ci richiamano a questo impegno nel cammino.

Si inizia così il mese di agosto con il ricordo di s. Alfonso Maria de Liguori;
- il 4 il curato di Ars, s. Giovanni Maria Vianney, patrono dei parroci e il ricordo per i sacerdoti, parroci e chierici;
- il 5 celebriamo la Vergine Maria sotto il titolo di “Madonna della Neve” -domenica-:
così a Roma, a s. Maria Maggiore, si ricorda ancora la “famosa nevicata” che fu determinante per la scelta del luogo per la costruzione di questa grande basilica –anno 432 subito dopo il Concilio di Efeso del 431-.
- Il 6 agosto è la Trasfigurazione del Signore: “Dinanzi a testimoni da lui prescelti, egli rivelò la sua gloria e nella sua umanità, in tutto simile alla nostra, fece risplendere una luce incomparabile, per preparare i suoi discepoli a sostenere lo scandalo della croce e anticipare nella Trasfigurazione la meravigliosa sorte della chiesa, suo mistico corpo” (prefazio della Trasfigurazione).

Lo stesso 6 agosto ricordiamo anche il 40° anniversario della morte del beato Paolo VI: grande figura per la nostra fede, per la preghiera, per il magistero petrino, per le aperture ecumeniche, per il sofferto concilio: verrà canonizzato il 14 ottobre p.v.
- l'8 san Domenico, sacerdote, fondatore dei domenicani;
- il 9 festeggiamo la compatrona di Europa: santa Teresa Benedetta della Croce –Edith Stein- carmelitana martire nel campo di concentramento nel 1942.
- Il 10 san Lorenzo, diacono e martire della chiesa di Roma
- L'11 santa Chiara di Assisi, vergine, fondatrice delle Monache Clarisse, preghiamo per le Monache Clarisse.
- Il 12 il beato Bakanja carmelitano martire, dell’ex Zaire –Congo- domenica-
- Il 14 san Massimiliano Maria Kolbe, martire.

Il 15 abbiamo la solennità dell’Assunta, che accomuna oriente e occidente nell’onorare Maria:
“oggi la Vergine Maria, madre di Cristo, tuo Figlio e nostro Signore, è stata assunta nella gloria del cielo” –prefazio dell’Assunta-.
- Il 19 abbiamo duplice memoria: s. Giovanni Eudes, s. Magno -patrono della chiesa di Anagni-Alatri -domenica-
- Il 20 ricordiamo san Bernardo, abate, dottore della chiesa.
- Il 22 la Beata Maria Vergine Regina, memoria di origine devozionale introdotta nel 1955 da Pio XII.
- Il 24  abbiamo la festa dell’apostolo san Bartolomeo, del quale il Signore Gesù disse: “ecco un vero israelita nel quale non c’è falsità.
- Il 25 agosto: s. Maria di Gesù Crocifisso, nota come la piccola "araba", carmelitana.
- Il 26 beato Giacomo Retouret, carmelitano, martire.
- Il 27 s. Monica, madre di s. Agostino.
- Il 28 agosto s. Agostino, solennità almeno a Carpineto Romano:
grande vescovo e dottore della chiesa, ha ricercato assiduamente la verità dopo la sua conversione con l’incontro di sant’Ambrogio vescovo di Milano.
In lui troviamo condensato insieme la contemplazione e l’azione, il teologo e il pastore, il catechista e l’omileta, il mistagogo e il difensore della fede.
- Il 29 agosto concludiamo con il martirio di san Giovanni Battista di cui nella colletta leggiamo:
“O Dio, che a Cristo tuo Figlio, hai dato come precursore, nella nascita e nella morte, san Giovanni Battista,
concedi anche a noi di impegnarci generosamente nella testimonianza del tuo Vangelo, come egli immolò la sua vita per la verità e la giustizia”.

Il mese di agosto è pieno di santi e sante, non meno importanti di quelli citati.
Questo ci ricorda che la santità è per tutti e tutti, nel nostro piccolo, possiamo contribuire al bene della chiesa con il nostro impegno quotidiano e la nostra crescita spirituale.

Il mese di agosto, come si può vedere, è un condensato di beati, santi, martiri e vergini.
Tre volte ricordiamo la beata Vergine Maria.
Questi ci spinge a non sentirci soli e a pensare ai santi come nostri compagni di viaggio, ora che loro sono nel Signore.